Core_Oak

if i could i'd give you my world.


Any question ?  
Ancora  non mi sembra vero,
grazie di tutto.

Ancora  non mi sembra vero,

grazie di tutto.

12.04

You gave me hell, but I’ll be ok.

12.59

Ti guardi indietro senza prospettive avanti,

rammaricato, dolorante, pieno di cicatrici e tagli.

Ho sbagliato, più e più volte, e probabilmente continuerò a farlo, sarà una vita di errori, di sbagliando si impara, ma quando si impara se non imparo mai?

Ho sbagliato a trattare male le persone giuste, a non aver mai potuto dare il 100%, a non aver mai detto si, a non aver mai tirato fuori la parte migliori di me, anche solo per il gusto di sentirmi libero per 5 secondi, per quanto invece ora darei l’anima per assaporare un minuto d’aria aperta con l’animo leggero che non ho.

Ho buttato all’aria come cenere gli anni migliori della mia vita, con la mentalità sbagliata, con un’attitudine inabitudinaria, con il carattere di un bambino represso nel corpo di un uomo.

Per quanto senta la malvagità di ogni giorno prendermi per le caviglie e sbattermi per terra, cerco e cercherò per tutta la mia vita di poter regalare in completa sincerità con me stesso un sorriso a chi se lo merita, anche a costo di versare una lacrima in più.

La depressione sincera del venerdì mattina, che ti taglia le ossa con il vetro.

01.31

Non c’è tempo di pensare, non c’è tempo per agire, rimaniamo solo noi, come sempre solo noi, con le braccia al vento e le ferite della vita contro sole.. Eppure non ho smesso di tremare, se urlo ancor mi sento con la testa sotto il mare.

17.05

Il vino è un sogno con le gambe storte,
ed oggi sto sveglio con tono serio.

16.55

Apatia.

21.45

Ho camminato sentieri freddi
strade scalze di amore alle 6 del mattino, molti giorni, troppi giorni, solo, per ritrovare me stesso in quelle mattine di novembre.

Forse è la che è rimasta l’anima,
tra funghi elfi e folletti, in quel mondo che sol da bambino ha sempre desiderato, con la vitalità del sole, e la purezza della rugiada.

Il dolore invecchia, è troppo tardi per me, stai con me, seppellisciti con me.

Sono due volte l’uomo che sarei voluto essere.

Scusami amore, non prendeva al mare.

09.15

Raid aereo sul paese delle farfalle,
Non saper dire addio porta alla
perdita di parti molto importanti del corpo,
come le braccia o le orecchie.
Vorrei essere lontano a volte,
come se esistessero luoghi in cui alla mente non arrivano timori di conoscere troppo, e di non sapere nulla.

09.28

Come un sacco vuoto procedono le giornate, cercando di aggrapparmi alle cose più futili per dare un senso ad ogni minuto, per riempire ogni secondo, con la paura in gola di ritrovarsi ancora in silenzio in piedi di fronte al vuoto.

Un’abitudine a cui non sono abituato.
E non lo sarò mai.

12.52

Quel giorno, quando realizzi che tuo padre non è invincibile, tutto di nuovo crolla, anche se solo per un istante.

02.24

Lasciatemi sbagliare finché ho forza per rialzarmi.

01.41

Vorrei tanto spegnessero quel lampione davanti casa, permettendomi di guardare il cielo e le sue stelle steso sul cemento, ricordandomi di quanto io sia solo di passaggio, ricordandomi di quando è duro il sapore del terrore a fine viaggio.