Core_Oak

if i could i'd give you my world.


Any question ?  

13.00

And I loved her like fire, until it drove me insane.

See, I’ve run so far, and I’ve lost myself.

There are things that I’ve seen, that I’ll never tell,

that drove me out of my mind, and inside of myself.

02.32

La vittoria della paura contro di me.
Un mal di testa insopportabile.
Un mal di cuore inguaribile.

11.24

Posso sopportare la pioggia che continua a cadermi sulla testa,

i colpi che continuano ad arrivare allo stomaco e al petto,

ma non riesco più a svegliarmi da eroe,

e vivere da codardo.

03.17

Tinkerbell: Say it, Peter. Say it and mean it.

Peter Banning: I believe in fairies.

Tinkerbell: You know that place between sleep and awake? That place where you still remember dreaming?

Tinkerbell: That’s where I’ll always love you… Peter Pan. That’s where I’ll be waiting.

1.23

Te lo direi con il cuore in mano, ma vivere continua a farmi morire.

18.41

 
La soluzione ai miei problemi sembra sempre la causa dei tuoi,
ci sono un paio di cose che proprio non tornano,
nonostante questo,
non cambieremo mai.

22.33

I’m missing these days suffering like hell.

What a shame.

03.05

La vita è dolore, vivi preparato.

Alcoa - Cab Rides and Cigarettes 

Covered by Core-Oak

03.22

Troppo tardi, troppi giorni.

Abitudini oltreuomo, con l’ideale del dover dare 1000 volte di più di quello che sei, rimanendo con i piedi per terra, ed assaggiare minuti di notti sempre più fredde, in una solitudine agghiacciante, forse mai quando il ricordo dei ricordi che non passano e non passeranno più, di ogni sera fredda a toccare il muro con le mani, dicendo giorno dopo giorno ‘stanotte non voglio sognare, lasciami dentro a porte chiuse, non è poi così difficile morire.’

13.19

Il mostro dentro che non mi voglio raccontare, di tutti i giorni rimani quello migliore, tra tutti gli amici rimani il più sincero, quello senza rabbia ne paura, continuando a farmi male.

00.11

Le luci della città,
explosion in the sky,
ferite sulle mani,
e un’altra giornata vuota che scorre,
senza tempo, senza orari.

18.30

Non dimentico quel cielo.

00.12

21 anni di nuovo da solo,
avvolgermi le braccia attorno al collo ancora non basterà.

Ancora  non mi sembra vero,
grazie di tutto.

Ancora  non mi sembra vero,

grazie di tutto.